sabato 8 giugno 2013

I locali de "La Raccolta"























Veduta del negozio                                                                               La sala ristorante




















      
     Il banco del bar                                                               
 
































     Verdure da agricoltura biologica









                              


                                            



                                                              Via G. Leopardi, 2/R - 50121 FirenzeTel.: 055 24 79 068 info@laraccolta.it



sabato 25 maggio 2013

Piatti da asporto





 Se non avete tempo di fermarvi a pranzo nel nostro ristorante, nessun problema:

potete optare per il take-away, come sempre in relazione a tutte le specialità

del giorno! 

Contattateci al numero 055 24 79 068


giovedì 16 maggio 2013

La Sagra del Seitan a Firenze



Il 18 e il 19 maggio 2013, nell'area verde dell'Obihall a Firenze,
la festa con specialità vegan, musica e incontri.

La vostra Madame Vincendia, con lo staff de "La Raccolta" e numerosi volontari,
sarà presente allo stand gastronomico per offrirvi deliziosi piatti vegan a tutte le ore!



Vi aspettiamo!




lunedì 6 maggio 2013

Concorso per haiku

IL GRUPPO FACEBOOK "LIBRI STELLARI" BANDISCE UN CONCORSO PER HAIKU

www.facebook.com/groups/libristellari

L’haiku è uno stile di poesia giapponese caratterizzato da 17 sillabe, divise su tre versi rispettivamente di 5-7-5 sillabe, senza alcun titolo. È una vera sintesi di pensiero e immagine il cui intento è riportare il linguaggio alla sua essenza più pura. Libero da parole inutili ma ricco di suggestioni, l’haiku ci spinge a guardare oltre e cogliere il cuore dell’emozione.

Si partecipa al concorso inserendo il proprio haiku come commento a questo post: dato che è un testo di soli 3 versi, non è necessario caricare il file di Word o il pdf. Ricordate che il primo verso deve essere di 5 sillabe, il secondo di 7, il terzo di 5.

Il tema è libero: potete scrivere ciò che volete. Scadenza per l’inserimento del proprio haiku: domenica 12 maggio ore 24.00.

La votazione verrà fatta solo dai partecipanti al concorso, come spiegherò meglio in seguito.

L’haiku vincitore verrà pubblicato, insieme a una breve biografia dell’autore, nei blog di Stella Demaris, Anna Rita Foschini, Lino Milita, oltre al sito di Diego Luci e forse in qualche altro blog di membri del gruppo.

Per maggiori informazioni sugli haiku potete leggere il libro di Alice Ki, del quale riporto un componimento d’esempio:

Sole che nasci
la vita illumini
si ricomincia
 



mercoledì 24 aprile 2013

I semi di chia



Il seme di chia ha un tenore proteico compreso tra il 19 ed il 23%; il più alto rispetto a tutti gli altri semi.Costituisce una ricca fonte di olii acidi essenziali e rappresenta una notevole fonte di antiossidanti. Il 60% degli oli contenuti nel chia sono acidi alfalinoleici come gli omega-3 e omega-6.

Recenti ricerche hanno dimostrato che questo seme combinato con gli acidi gastrici provoca una reazione nell’intestino e più in particolare nell’apparato digerente, in quanto forma un gel che costituisce una pellicola/barriera fisica tra carboidrati ed enzimi digestivi, prolungando la trasformazione dei carboidrati in zuccheri; non solo: protegge il tessuto intestinale da eventuali attacchi batterici. Possiede anche proprietà di idratazione a lunga durata, in quanto può assorbire acqua o liquidi fino a 12 volte il suo peso. Questa caratteristica mantiene costante l’approvvigionamento dei liquidi in tutte le cellule del corpo.

I semi di chia sono un modo semplice per aggiungere proteine, fibre, grassi sani e minerali alla vostra dieta. Con 11 grammi di fibre alimentari e livelli elevati di calcio e proteine, i semi di chia forniscono più di un terzo delle vostre esigenze quotidiane di fibre e quasi il 20% di calcio al giorno in un'unica dose. Più della metà dei grassi presenti nei semi di chia consiste in acido alfalinolenico, un acido grasso omega-3.


Potete trovare i semi di chia biologici nel negozio de La Raccolta.

giovedì 11 aprile 2013

Falafel di fave con crema di zucchine


RICETTA PER 12 POLPETTE

INGREDIENTI:

150 GR DI FAVE SECCHE DECORTICATE
1 CIPOLLA MEDIA
2 PATATE MEDIE
1 SPICCHIO DI AGLIO
1 CIUFFETTO DI PREZZEMOLO
1 CUCCHIAIO RASO DI NOCE MOSCATA,CORIANDOLO E CUMINO MACINATI
PAN GRATTATO
OLIO DI OLIVA QB.
SALE QB.


PER LA CREMA:

2 ZUCCHINE MEDIE
100 GR PANNA DI SOIA
QUALCHE FOGLIA DI MENTA FRESCA
2 SPICCHI DI AGLIO
SALE E OLIO QB.


PREPARAZIONE

PULIRE E TRITARE LE CIPOLLE; SOFFRIGGERE IN POCO OLIO CON SALE.AGGIUNGERE LE FAVE E LE SPEZIE E INSAPORIRE PER ALCUNI MINUTI.AGGIUNGERE L'ACQUA PRECEDENTEMENTE SCALDATA, FAR CUOCERE CIRCA 1/2 ORA, CONTROLLARE CHE LE FAVE SIANO COMPLETAMENTE COTTE E CREMOSE.
SBUCCIARE E LESSARE LE PATATE; FAR FREDDARE SIA LE PATATE CHE LE FAVE.
IN UN MIXER TRITARE LE PATATE E LE FAVE, METTERLE DENTRO UN'INSALATIERA E MESCOLARE IL TUTTO CON AGLIO E PREZZEMOLO TRITATO; ASSAGGIARE E REGOLARE IL LIVELLO DI SALE A PIACERE.
CON IL COMPOSTO FARE DELLE POLPETTE: SE IL COMPOSTO RISULTA TROPPO MORBIDO AGGIUNGERE DELLA FARINA DI RISO O PANGRATTATO; DOPO PASSARE NEL PANGRATTATO.
METTERE IN UNA TEGLIA CON DELLA CARTA FORNO E INFORNARE A 180 GRADI PER 30 MINUTI. CONTROLLARE COMUNQUE LA COTTURA, QUANDO SONO DORATE TOGLIERLE DAL FORNO.


PER LA CREMA:
TRITARE LE ZUCCHINE NEL MIXER CON LA MENTA; TRITARE E SOFFRIGGERE L'AGLIO CON UN PO' DI SALE. AGGIUNGERE LE ZUCCHINE E LASCIARE CUOCERE POCHI MINUTI. AGGIUNGERE LA PANNA E LASCIARLA SCALDARE INSIEME ALLE ZUCCHINE.
VERSARE LA CREMA SOPRA AI FALAFEL PRIMA DI SERVIRE.

E IL PIATTO E' PRONTO DA GUSTARE!

Farro con carciofi, topinambur e funghi champignon

RICETTA

PER 4 PERSONE
250 GR DI FARRO PERLATO 
2 CARCIOFI
2 BULBI DI TOPINAMBUR MEDI
1/2 VASCHETTA DI FUNGHI CHAMPIGNON CREMA
4 SPICCHI DI AGLIO
2 CIUFFETTI DI PREZZEMOLO 
OLIO DI OLIVA, SALE E TIMO QB.

CUOCERE IL FARRO IN ABBONDANTE ACQUA GIA PORTATA AD  EBOLIZIONE  CON UN PO DI SALE
PER 30 MINUTI

TAGLIARE IN 8 FETTE I CARCIOFI, USARE ANCHE IL GAMBO LA PARTE PIU MORBIDA

PELARE IL TOPINAMBUR E FARLO A FETTINE FINI

PULIRE I FUNGHI E TAGLIARE IN 4

FARE UN BATTUTO DI AGLIO E PREZZEMOLO
E METTERE A SOFFRIGGERE CON OLIO E SALE
IN UNA PADELLA
AGGIUNGERE I CARCIOFI,TOPINAMBUR E FUNGHI
LASCIAR CUOCERE PER 10 MINUTI TUTTO INSIEME

SCOLARE IL FARRO ED AGGIUNGERE ALLE VERDURE
CUOCERE ANCORA ALCUNI MINUTI TUTTO INSIEME PER INSAPORIRE
IL PIATTO E' PRONTO DA GUSTARE

Puntarelle e ravanelli con pinoli e uvetta

 RICETTA

PER 4 PERSONE
2 CESPI DI PUNTARELLE
1 MAZZETTO DI RAVANELLI
1 CIPOLLA DORATA O BIANCA FRESCA
UNA MANCIATINA DI PINOLI E UVETTA
OLIO E SALE QB

PULIRE LE VERDURE E METTERE A SCOTTARE PER 10 MINUTI
SALTARE LE CIPOLLE TAGLIATE A LUNETTE CON OLIO  DI OLIVA E SALE
QUANDO SONO CREMOSE AGGIUNGERE UVETTA E PINOLI
LASCIARE INSAPORIRE 
ED AGGIUNGERE LE PUNTARELLE E RAVANELLI
LASCIARE CUOCERE POCHI MINUTI TUTTO INSIEME 
(facoltativo: dipende dai gusti personali, si può aggiungere un po' di curcuma o di maggiorana)

Torta di tofu e frutti di bosco


Torta di tofu e frutti di bosco
vegan
Ricetta 

per la base
250 gr di biscotti vegan
30 gr di mandorle o anacardi
30 gr uvetta 
80 gr burro di cocco o margarina di soia

per la crema
300 gr di tofu morbido
200 gr yogurt di soia naturale
200 gr panna di soia
6 cucchiai di lievito in scaglie
120 gr di fruttosio o altro dolcificante preferito
28 gr di amido di mais 
5 gocce di olio essenziale al limone o scorzzette di 1/2 limone
tortiera con cerniere di 24 cm


  preparazione
per la base
mettere in un mixer biscotti uvetta mandorle e macinare grossolanamente,
aggiungere il burro di cocco precedentemente sciolto a bagno maria e mescolare bene tenendo in funzione il mixer
imburrare la base per torta e mettere il composto ottenuto
schiacciando bene e livellando
mettere in frigo per 30 minuti e lasciare indurire

per la crema
mettere nel mixer tutti gli ingredienti 
e frullare fino a raggiungere una crema omogenea
versare il composto sopra la base freddata
ed infornare a 160 gradi per 30 minuti

togliere dal forno e lasciare raffreddare
per guarnire 
diluire della composta di frutti di bosco con una parte di frutta sciroppata 
mettere sopra la torta
e mettere in frigo prima di servire
Buon appetito

lunedì 11 marzo 2013

Crème brulée ricetta


Crème brûlée vegan


600 gr latte di soia alla vaniglia 
40 gr margarina di soia
100gr panna di soia da cucina
80 gr di fruttosio o altro dolcificante desiderato
20 gr farina bianca
30 gr amido di mais
1 cucchiaino di circuma
7 gocce di olio essenziale al limone bio

Sciogliere la margarina sul fuoco insieme a 500 ml di latte di soia , il fruttosio e la panna di soia
In un ciotolino mettere gli altri ingredienti e diluire con il restante latte di soia 100 ml ,
 girare bene togliendo tutti i grumi 
e setacciare con un colino per assicurarsi di avere un composto liscio e cremoso,
Quando il latte sul fuoco e caldo e la margarina si è sciolta completamente, 
aggiungere il restante composto e girare continuamente con una frusta, quando inizia ad addensarsi senza far bollire,
 togliere dal fuoco e versare negli stampini che desiderate,
coprire con pellicola e quando è fredda mettere in frigo, prima di servire cospargere sopra con zucchero e fiammeggiare a gas con apposito attrezzo

lunedì 4 marzo 2013

Corso di cucina del 4 marzo 2013

 

CORSO DI CUCINA DEL 4 MARZO 2013

Collaborando tutti insieme abbiamo realizzato numerosi piatti:

- maionese di carote

- vellutata di cavolfiore e porri al timo con crostini di pane

- lasagne al pesto di broccoli

- quinoa germinata con molte verdure (sedano, carote, puntarelle, zucchine, finocchio, arancia, radicchio tardivo), con noci e con crema di avocado e mela

- zucca al forno con semi misti

- polpette di patate ripiene di seitan pinoli e uvetta, in crosta di chia e sesamo

- lenticchie di Rodi con spinaci e aromi all'aceto di mele e shoyu

- gratin di porri e mele con girasole

e per finire una buonissima crema catalana

abbiamo deciso tutti insieme cosa fare, una riunione pre-corso che ci ha trovati tutti in accordo

contenti dei risultati, della varietà e della bontà dei piatti,
abbiamo deciso le spezie, gli aromi e gli accostamenti di tutte le pietanze: tutti cuochi in questa serata unica e divertente

ringrazio i partecipanti

Vincendia

venerdì 1 marzo 2013

Bonbon di cous cous al kamut e cioccolato


1 LITRO DI LATTE DI RISO AL CIOCCOLATO
300 GR DI COUS COUS
50 GR DI CANDITI ALL'ARANCIA
50 GR DI FRUTTOSIO O MALTO O ZUCCHERO DI CANNA
100 GR DI PERLINE AL CIOCCOLATO
COCCO IN SCAGLIE QUANTO BASTA

METTERE IL LATTE SUL FUOCO E SCALDARE; AGGIUNGERE IL FRUTTOSIO E CANDITI, FAR SOBBOLLIRE,AGGIUNGERE IL COUS COUS.
LASCIARE ALCUNI MINUTI TUTTO SUL FUOCO; TOGLIERE DAL FUOCO E LASCIARE GONFIARE IL COUS COUS; AGGIUNGERE LA CIOCCOLATA QUANDO SI E' RAFFREDDATO.
SE DESIDERATE E' POSSIBILE AGGIUNGERE MEZZA TAZZINA DA CAFFE' DI PASSITO.
MESCOLARE TUTTO E FARE DELLE PALLINE CHE PASSERETE DOPO NELLA GRANELLA DI COCCO;SE NON PIACE IL COCCO PASSATELE NEL CACAO IN POLVERE.

lunedì 18 febbraio 2013

Menu corso di cucina 24 febbraio 2013

 

Proposta di menu vegan
può variare secondo le necessità dei partecipanti:

- preparazione pasta per pizza e torte salate con grani antichi
- vellutata di cavolfiore e porri al timo

- lasagne di kamut condite con:
  pesto di broccoli e anacardi
  besciamella di soia 

- piatto crudista raw-food:
  taboulé di quinoa germinata con verdure di stagione
  wakamole di avocado e mele

- lenticchie di Rodi stufate con verdure
  e possibili alternative

- crocchette di patate con ripieno di seitan, pinoli e uvetta al 
  curry con salsa di yogurt alla soia e menta

- verdura cotta da decidere tutti insieme 

- bonbon di cuscus con cioccolato e canditi all'arancia
- crema catalana

Buon appetito!

quinoa germinata

bonbon


domenica 17 febbraio 2013

Prossimo corso di cucina vegan


Domenica 24 febbraio 2013 a Firenze, presso la sede de "La Raccolta",
Via G. Leopardi 2/R, tel. 055 24 79 068.

Vi aspettiamo!


Biografia di Vincendia


Vincenza La Placa

Vegetariana dall'età di 25 anni, nel 1995 inizia a studiare la macrobiotica e a lavorare come volontaria all'associazione "La Raccolta" per la vendita di prodotti biologici e macrobiotici. In pochi mesi viene inserita nel consiglio direttivo e, in seguito, eletta presidente.
Inizia così a organizzare incontri di cucina macrobiotica sia teorici che pratici, con i migliori cuochi, facendo l'assistente a tutti corsi; partecipa anche a molte conferenze sull'alimentazione naturale, sulla macrobiotica e sulle relazioni tra queste discipline e il benessere salute. Nel 1996 si reca in Francia e diventa allieva di René Levy (a sua volta allievo di George Ohsawa), dove apprende la macrobiotica in maniera ancora più approfondita.
Dopo un periodo di fanatismo per la macrobiotica inizia a sperimentare, in libertà e fantasia, nuovi piatti più gustosi, più colorati e più gratificanti.
Nel 2002 decide di aprire il ristorante de "La Raccolta" in modo da proporre il suo personale tipo di cucina vegetariana, biologica, macrobiotica e vegana. 
In 10 anni di attività ha avuto la possibilità di apprendere segreti da molti cuochi sviluppando ed elaborando un suo modo di cucinare, anche allo scopo di soddisfare le varie necessità di vegan, macrobiotici, vegetariani, spirituali, persone con intolleranze alimentari e celiache.
La filosofia di Vincendia è quella di cercare una conciliazione tra i vari stili di cucina detti in precedenza, creando piatti colorati, gustosi e variati. Grazie al negozio di alimenti biologici, annesso al ristorante e fornito di tutto ciò che necessita per creare con fantasia i piatti del giorno, Vincendia elabora le proprie ricette sull'ispirazione del momento, proponendo sempre menu nuovi e originali.



sabato 16 febbraio 2013

Torta al cioccolato e nocciole vegan

 Torta al Cioccolato e Nocciole Vegan

Ricetta 

per una tortiera con cerniera apribile di 22 o 24 cm

300 gr di cioccolato fondente al 70% è meglio 
(ma va bene anche altra)
200 gr di panna di soia da cucina
100 gr di nocciole tritate grossolanamente 
 1 cucchiaio di cioccolata in polvere amara


sciogliere le cioccolata a bagnomaria con la panna 
fare attenzione alla temperatura circa 60 gradi
quando il composto è bene amalgamato con  la cioccolata completamente sciolta
 mettere una piccolissima quantità come tester su un piccolo pezzetto di carta forno nel congelatore
dopo 10 minitu circa controllare che la consistenza non sia troppo morbida 
mettere la cerniera della tortiera la parte liscia
 non quella con il canale 
su una base dove volete che sia esposta la vostra torta
spolverare con cioccolato in polvere la base e dopo distendere il composto con un cucchiaio
spolverare con le nocciole tritate e fare aderire schiacciando con la mano fino a rendere una
 superficie piatta e uniforme
mettere in frigo per almeno 1/2 ora e dopo  controllare la consistenza della torta
deve essere abbastanza dura da permettere il taglio senza sforzo e che si possa fare una fetta 
se è troppo morbida rimettere in frigo ed attendere il tempo necessario
quando pronta con un coltellino fine staccare dai bordi della tortiera tutta intorno 
e dopo aprire la cerniera e toglierla

la torta è pronta per essere servita e gustata!

Panna cotta vegan

Panna cotta di soia con frutti di bosco

Condivido con voi la ricetta
per 4 monoporzioni

400 gr panna di soia da cucina
100 ml di latte di soia alla vaniglia
1cucchiaino e 1/2 di agar agar in polvere
40gr di fruttosio

preparazione
sciogliere a freddo l'agar agar con il latte in un pentolino
aggiungere il fruttosio e la panna
mescolare bene e mettere sul fuoco
attenzione alla fiamma,non troppo alta
far sobbolllire per circa 3minuti
versare negli stampini filtrandola con un colino a rete fine
lasciare intiepidire e mettere in frigo 
tenere almeno 2 ore prima di servire

Guarnire con:
frutti di bosco sciroppati ed anche un po di composta mescolati
(senza zucchero)

composta di fragole allungata con del succo di mela

composta di lamponi sempre allungata con succo di mele

molto buona con  crema al cioccolato
100gr di cioccolato fondente
sciolta a bagnomaria con 50 ml di latte di soia alla vaniglia

a voi ciò che più vi aggrada


una delizia semplice ma con i giusti ingredienti
solo ed escusivamente biologici
sapete che la soia ormai e quasi tutta ogm
non rischiate solo per risparmiare pochi centesimi
solo prodotti certificati e garantiti
non voglio prendermi il merito di aver inventato io questa dolcezza
ma ho trasformato un po l'originale con ingredienti che preferisco
tratta dal libro"La Cucina Etica Dolce"

giovedì 14 febbraio 2013

San Valentino


Buon dì
ci siamo
ecco che è arrivato 
il nostro Santo preferito
e ora?
festeggiamo!
L'AMORE
quello vero
ma sappiamo riconoscere quale?
almeno proviamoci


anche  se sarà sempre uno sconosciuto
Io
lo conquisterò con la dolcezza


martedì 12 febbraio 2013

Invito a cena per San Valentino


La vostra Madame Vincendia
Formalmente vi invita a festeggiare San Grullino ops Valentino
alla Raccolta con tante prelibatezze
Giovedi 14 febbraio 2013 alle ore 20,30....
peccato è già tutto esaurito, ma vi invito lo stesso!

video

sono rimasti 2 posti in bagno
1 in ufficio
o davanti alla cassa del negozio lì 2 ci stanno
affrettatevi
c'è abbastanza posto aggiudicatevi il migliore
bye-bye
Vincendia

Uno scorcio del negozio



Appena entrate alla Raccolta,
attraverso la sua grande porta,
inciamperete sicuramente tra biscotti, dolcetti e leccornie,
anche per celiaci,
senza zucchero né derivati animali...
Per finire poi nella meravigliosa visione di 
pizze, torte salate, pani vari di kamut
e altri cereali antichi come il
 Senatore Cappelli...



Saluti dalla cuoca

Ciao a tutti!

Mi presento


Sono Vincendia
la cuoca vegetariana della Raccolta
ogni giorno attraverso la grande porta e mi dirigo verso la cucina
senza avere la più pallida idea di cosa cucinerò!
per fortuna esistono i santi
il mio preferito è San Grullino 
eccolo


sono 17 anni che mi fa disperà

ma per non pensare a lui mi vengono le idee culinarie...
e così entro in una meditazione profonda lontana da tutti i santi
e parte la mia creatività!

Saluti, alla prossima puntata

Benvenuti nel blog de "La Raccolta"!



Per cambiare vita si parte dall'alimentazione...

"La Raccolta" propone, da più di 27 anni, alternative gustose
nel rispetto della natura e del proprio corpo: entrambi vi
ringrazieranno in eterno.


Riposate tranquilli su un campo di grano

(solo grani antichi, non selezionati né ibridati!)